Quarta Lezione

 " Come catalogare i francobolli "

 

Una volta deciso che ci si dedicherà alla collezione di francobolli di area italiana, scopriamo che si può dividere e catalogare la collezione in modi diversi.

Il più usuale e anche il più logico è disporre i francobolli in ordine cronologico di emissione.

Ma ci sono molte varianti, che possono a loro volta essere suddivise in altrettante piccole collezioni.

Si può, per esempio dividere i francobolli commemorativi da quelli della Posta Ordinaria che, dal 1945 ad oggi, è suddivisa nelle seguenti serie :

 Democratica

 

Italia al lavoro

 

Siracusana

 

San Giorgio

 

Michelangiolesca

 

Alti Valori

 

Castelli

 

Donne nell'arte

 

In alternativa si possono raccogliere  le annate estraendo da ognuna di esse e catalogando a parte  i francobolli di varie emissioni emessi in serie.

Tra le più importanti, già concluse, ricordiamo

Flora

 

Giornata del francobollo

Fontane

Ville

 

Piazze

Arte italiana

Lavoro italiano nel mondo

 

Quelle che continuano ad essere ancora aggiornate sono, tra le altre

 Natale

Europa Unita ( CEPT )

Propaganda turistica

 calcio

 

 

Come avete potuto vedere,ognuno può catalogare i suoi francobolli secondo le sue preferenze.

L'importante è seguire una certa logica.

 

Per catalogare i francobolli è necessario munirsi di un buon catalogo, possibilmente aggiornato.

Di cataloghi parleremo più diffusamente nella puntata dedicata a"I ferri del mestiere".

Per ora mi limito ad elencare i cataloghi di area italiana che vanno per la maggiore.

Sono tutti ottimi e completi .

 

 

Allora, appuntamento alla prossima puntata quando parleremo di

 

"Collezioni tematiche e a soggetto "

A presto

Mariagrazia

 

Torna alla pagina iniziale